I viaggi di Roberta

Visitare il Kenya in inverno

La prima volta in Kenya non si scorda mai, i sapori, gli odori, la sensazione dei granelli di sabbia finissimi fra le dita dei piedi e i colori dell’Africa, intensi e luminosi.
Non avrei mai creduto di poter visitare un posto così magico e sorprendente.
Non esiste un giorno uguale all’altro in Kenya: che tu voglia esplorare i fondali ricchi di pesci colorati della riserva marina di Watamu, oppure perderti nei colori selvaggi del reef keniota, oppure ancora scoprire le affascinanti città dall’atmosfera araba, ci sarà sempre qualcosa da fare.

3501599139_06e63c015c_b
1151533427_20338f7fb2_b

I momenti che ho amato di più sono stati quelli di relax, neanche a dirlo.
Poltrire al sole, coccolata dalla brezza marina, è un regalo che a dicembre non ha assolutamente prezzo. Cosa c’è di meglio che immergere i piedi nella sabbia bianchissima della baia per sentirsi solleticare le dita dai granelli finissimi? Proprio niente per quanto mi riguarda!
Ho amato gli angoli nascosti di Malindi, la grande città a qualche kilometro dal Parco Marino di Watamu, piccole oasi riparate dal chiasso vivace della metropoli. I minuscoli locali in cui assaggiare le specialità del luogo, la frutta freschissima e saporita sono l’ideale (ma mi raccomando, fatevi sempre consigliare dalle guide, la prudenza quando si viaggia è fondamentale!).
L’ospitalità dei kenioti ti farà sentire sempre benvoluto e nel posto giusto, persone gentili e appassionate nel mostrarti la loro terra meravigliosa piena di sorprese.

9390740292_82374893dd_b
5361686154_ee8736cbb1_b
Un’esperienza che non può assolutamente mancare è il safari: ho vissuto due giorni nella savana a contatto con la natura e i suoi colori. Ho avuto la fortuna di vedere un intero branco di leoni, una decina di leonesse che si rifugiava nella calura estiva, io fortunatamente ero seduta al sicuro sulla nostra jeep, ma che emozione! Ammetto di essermi sentita un po’ una novella Indiana Jones alla scoperta del continente.
La notte africana è profonda a Tsavo Est ed è preceduta da un tramonto mozzafiato, dai mille colori che si mescolano come acquerelli sulla tela di un pittore, ho ammirato il sole sprofondare all’orizzonte dall’esclusivo campo tendato di Galdessa, sulle rive del fiume Galana (purtroppo attualmente chiuso). Non avevo mai visto un cielo così, migliaia di stelle e un blu così profondo da sembrare una coperta di velluto! Non potrai che sentirti profondamente innamorato di questo paese meraviglioso e autentico.

6842317688_f4c83209f9_b

6988442909_bc6dd87713_b
268412973_ad4e9f927b_b

Gli ultimi giorni mi sono concessa un giro a Mombasa, la capitale del Kenya, una città antica profondamente connotata da un’atmosfera orientale. Ti consiglio di prenderti qualche ora per gironzolare fra le viuzze strette e affollate, è una piccola magia, capace di catapultarti in un’altra dimensione di colori, odori e suoni. Io amo le grandi città, ma forse ancora di più le grandi città africane. Il loro caos multicolore e la varietà di banchetti, negozi e negozietti mi lascia sempre una sensazione di disorientata felicità.

28455226674_6334ec0156_b

Visitare il Kenya in inverno è una delle esperienze più belle che io abbia mai fatto: l’estate fuori stagione, la possibilità di entrare in contatto con una cultura completamente nuova e sorprendente, la carezza rassicurante della natura e la forza del mare sono solo alcune delle cose che porterò in valigia con me quando ritornerò alla mia vita di tutti i giorni.

Non esiste motto più vero e adeguato del loro famosissimo “Hakuna Matata”, quando passeggerai anche tu per le strade keniote non potrai che sentirti felicemente senza pensieri!

4122593818_2c0fa3e0cf_o